In offerta!

Le Luminarie di Gaeta Sabato 08 dicembre 2018

25,00 18,00

Svuota
    • 2.5 €
    • 0.5 €
    • 3.5 €
    • 5 €
    • 5 €
COD: N/A Categorie: ,

Descrizione

Le Luminarie di Gaeta Sabato 08 dicembre 2018

Le Luminarie di Gaeta Sabato 08 dicembre 2018

“Luci d’Artista 2018” l’evento per le strade della città che coinvolge migliaia di visitatori ogni anno ora è arrivato anche a Gaeta. Potremo ammirare l’Albero delle Meraviglie in Piazza XIX Maggio, la Fontana artistica in Piazza della Libertà, i fiocchi di neve i pinguini e molto altro in una cornice diversa ma altrettanto coinvolgente.

Quota a persona € 18,00
partenza da:
SALERNO -CAVA -NOCERA INF-ANGRI -SCAFATI -C/MARE -NAPOLI

la quota comprende:

bus a/r + accompagnatore

 

gaeta-spiaggia

Gaeta

si trova nell’estremità meridionale della Riviera d’Ulisse, ai piedi del Monte Orlando nel Lazio. Secondo Virgilio il nome della città deriva da Cajeta la nutrice di Enea, mentre per Strabone il nome fa riferimento all’ampia insenatura del suo golfo.

Ciò che è certo è che Gaeta vanta origini antichissime e una storia lunga e variegata. Ci sono, infatti, resti romani, medievali, ma anche roccaforti borboniche e influenze moresche. Per millenni è stata un porto militare importantissimo, con una fortezza sottoposta ad assedi e successive occupazioni.

Di cose da fare e da vedere ce ne sono tantissime, ve ne segnaliamo alcune.

Borgo di Gaeta medievale

Non si sa con esattezza quando il Borgo di Gaeta incominciò a formarsi, con molta probabilità il primo nucleo si creò intorno ad un’opera di difesa detta “Castello”, ubicata alle pendici del colle “Cappuccini”. Ancora oggi quella zona viene chiamata “Borgo Vecchio” o “Ai castelli”. Intorno all’842 un’incursione saracena distrusse Formia, costringendo il vescovo ed i cittadini di quella località a trasferirsi a Gaeta, portando con se le reliquie di S. Erasmo, divenendone il protettore.

gaeta borgo

Duomo di Gaeta

Il Duomo di Gaeta, dedicato a S. Maria Assunta in cielo è stato costruito nei secoli X-XI dove sorgeva una chiesa risalente forse al VII secolo (S. Maria del Parco). Probabilmente tra la fine dell’VIII secolo e l’inizio di quello successivo, il vescovo di Formia si rifugiò nella fortezza di Gaeta e in quel momento fece nascondere in un pilastro della chiesa i resti di S. Erasmo, vescovo di Antiochia, morto a Formia il 2 giugno 303.

duomo di gaeta

Foto

I due Castelli

La fortezza di Gaeta è dominata da due Castelli: quello superiore nasce come Reggia di Alfonso d’Aragona; la parte inferiore è da sempre lo strumento di difesa della Città ed è stato dalla fine dell’800 al 1990 carcere militare, il famoso “ti mando a Gaeta”.

due castelli gaeta

 

 

Informazioni aggiuntive

CITTA' DI PARTENZA

ANGRI USCITA AUT ORE 14.45, NAPOLI via galileo ferraris ORE 15.15, NOCERA INF USCITA AUT ORE 14.30, SALERNO PARCO PINOCCHIO ORE 14.00, SCAFATI USCITA AUT ORE 14.45