KLM apre il suo decimo scalo in Italia aggiungendo Napoli

KLM apre il suo decimo scalo in Italia aggiungendo Napoli al suo network. Il volo Amsterdam – Napoli inizierà il 21/4 ogni domenica, poi anche il sabato dal 11/5. Dal 6/7 al 31/8 sarà ogni giorno.

 

I primi anni

Un Fokker F.XVIII in partenza dalle Indie orientali olandesi nel 1932.

Nel 1919, un giovane tenente aviatore di nome Albert Plesman sponsorizzò la mostra di aviazione ELTA ad Amsterdam. La mostra fu un grande successo; dopo la sua chiusura, diversi interessi commerciali olandesi intendevano fondare una compagnia aerea, di cui Plesman fu nominato a capo.[1] Nel settembre 1919, la regina Guglielmina assegnò alla KLM ancora da fondare il titolo “reale” (“Koninklijke“).[1] Il 7 ottobre 1919, otto uomini d’affari olandesi, tra cui Frits Fentener van Vlissingen, fondarono KLM come una delle prime compagnie aeree commerciali. Plesman divenne il suo primo amministratore e direttore.[1]

Il primo volo KLM ebbe luogo il 17 maggio 1920.

Il primo pilota della compagnia, Jerry Shaw, portò l’aereo dall’aeroporto di CroydonLondra, ad Amsterdam.[2] Il volo venne operato con un De Haviland DH.16 in leasing, registrazione G-EALU, che trasportava due giornalisti britannici e alcuni giornali. Nel 1920, KLM trasportò 440 passeggeri e 22 tonnellate di merci. Nell’aprile 1921, dopo una pausa invernale, KLM riprese i suoi servizi utilizzando i Fokker F.II e Fokker F.III; nel 1921 iniziarono i servizi di linea.

Il primo volo intercontinentale di KLM decollò il 1º ottobre 1924. La destinazione finale era Giacarta (allora chiamata “Batavia”), Giava, nelle Indie orientali olandesi; il volo venne operato da un Fokker F.VII con registrazione H-NACC ed era pilotato da Van der Hoop.[3] Nel settembre 1929 iniziarono i servizi regolari di linea tra Amsterdam e Batavia. Fino allo scoppio della seconda guerra mondiale nel 1939, questo era il servizio di linea aereo più lungo del mondo. Nel 1926 venivano offerti voli per Amsterdam, Rotterdam, Bruxelles, Parigi, Londra, Brema, Copenaghen e Malmö, utilizzando principalmente Fokker F.II e Fokker F.III.

Nel 1930, KLM trasportò 15.143 passeggeri. Il Douglas DC-2 fu introdotto sul servizio verso Batavia nel 1934. Il primo volo sperimentale transatlantico della compagnia fu tra Amsterdam e Curaçao nel dicembre 1934 utilizzando il Fokker F.XVIII.[2] Il primo dei suoi Douglas DC-3 fu consegnato nel 1936; questi sostituirono i DC-2 sul servizio via Batavia a Sydney. KLM fu la prima compagnia aerea a servire il nuovo aeroporto di Manchester-Ringway, a partire dal giugno 1938. Fu anche l’unica compagnia aerea civile a ricevere il Douglas DC-5; ne utilizzava due per le rotte verso le Indie Occidentali e ne vendette due al governo delle Indie Orientali, ed è quindi stata l’unica compagnia aerea ad aver operato tutti i modelli Douglas “DC” diversi dal DC-1.

Etichettato , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?