Giappone: tutte le regole da non dimenticare

GIAPPONE: TUTTE LE REGOLE DA NON DIMENTICARE

FUMO
Per le strade e nei locali del Giappone è vietato fumare. Meglio chiedere negli hotel.

SCARPE
Per accedere a alberghi tradizionali e aree di alcuni ristoranti occorre togliersi le scarpe. Munirsi di calzature facili da sfilare.

YEN
Le carte di credito sono accettate, ma in alcuni negozi e ristoranti si paga solo in contanti, che si prelevano anche nei minimarket 7eleven. 
MANCE
Non è necessario lasciare alcuna mancia, come invece è costume comune in altri Paesi del mondo.

ACQUA
L’acqua del rubinetto è potabile e sicura in tutto il Giappone. L’acqua minerale viene servita a ogni pasto.

IVA
L’Iva è all’8 per cento e generalmente non è riportata sui cartellini dei prezzi. Meglio, quindi, fare i bene i conti quando si fanno acquisti.

articolo di www.ttgitalia.com https://www.ttgitalia.com/stories/internazionale/149019_viaggi_in_giappone_tutte_le_regole_da_non_dimenticare/

Il Giappone

si trova lungo le coste dell’Asia nordorientale ed è formato da quattro isole principali: Hokkaidō, Honshū, Shikoku e Kyūshū, disposte da nord-est a sud-ovest a guisa di mezzaluna; a sud-ovest di Kyūshū si trova anche Okinawa, la maggiore dell’arcipelago Ryūkyū. Il paese si estende tra i 20° e i 45° di latitudine, 123° e 154° gradi longitudine est comprese le altre 6 847 piccole isole e ha una superficie totale di 377 974 km². I confini con le altre nazioni sono tutti marittimi: a ovest è separato da Cina, Corea e Russia dal Mar del Giappone, a nord il Mare di Ochotsk lo divide dalla Russia, a est si trova l’oceano Pacifico e a sud il mar Cinese Orientale lo separa dalla Cina e da Taiwan.

La tettonica delle placche ha grande influenza sul paese, poiché il Giappone si trova proprio in un’area geologica relativamente giovane che, a sua volta, fa parte della cosiddetta cintura di fuoco del Pacifico: sono pertanto frequenti i terremoti anche distruttivi, i maremoti (tsunami) e sono stati conteggiati circa 200 vulcani quaternari, numerosi dei quali sono attivi. Di conseguenza il territorio ha un aspetto ondulato ed è occupato in gran parte dalle Alpi giapponesi, spesso ripide e ricoperte di foreste, caratterizzate da una serie intricata di gole, burroni, altipiani, valli. La vetta più alta è il Monte Fuji (3 776 metri) e le poche grandi pianure costiere sono delimitate da una serie di colline che le separano dalle catene montuose vere e proprie. Al 2015 il 67,2% del territorio (254 000 km²) era collinare e/o boschivo, soltanto il 19,3% della superficie nazionale risultava essere antropizzato e poco meno dell’11% era dedicato a un’intensiva agricoltura.[43]

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?