Questo bambino povero va in un negozio e chiede di usare un tablet per finire i compiti di geografia

Il mondo è un posto molto ingiusto. Ci sono quelli che godono di infiniti privilegi e altri che sono condannati alle condizioni più misere della vita. Niente di tutto ciò ha a che fare con merito, l’abilità o lo sforzo. È semplicemente il divario tra ricchi e poveri. Un ragazzo è stato filmato in un negozio a Recife, in Brasile, mostrando uno dei peggiori volti della disuguaglianza. Il bambino di soli 10 anni era in un negozio Samsung e si stava avvicinando a un tablet in mostra; dopo alcuni minuti un testimone ha notato che non stava giocando, ma con il suo taccuino e la sua penna, stava facendo i compiti di geografia.via: Curta Mais

immagine: Pescaito Mi Barrio

Lo studente è entrato nel negozio e ha chiesto ai venditori il permesso di fare un lavoro sul tablet, dal momento che doveva consegnare un lavoro pratico sulla geografia e non aveva un computer per farlo a casa. Un video pubblicato da un autore sconosciuto e poi viralizzato su Facebook mostra proprio il piccolo fare uso del tablet del negozio di tecnologia brasiliano….

Dopo che il video è diventato virale, il ragazzo è stato identificato come Guilherme Henrique Santos. Con queste informazioni, il negozio in questione ha deciso di mobilitarsi per trovarlo e quindi aiutarlo fornendo attrezzature e il supporto necessario per completare i suoi studi.ADVERTISEMENT

Nessun bambino, anche se in condizioni di estrema povertà, dovrebbe trovarsi alle strette nel poter portare avanti i propri studi in assenza dei mezzi necessari. I venditori di questo negozio hanno dimostrato in ogni caso di essere dei modelli di comportamento e gentilezza, e speriamo che questa storia possa essere da monito per tutti i bambini nel mondo che cercando di costruirsi un proprio futuro come possono.Source:

Tags: BambiniStorie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Ciao,
Come possiamo aiutarti?
Powered by