SEI MAI STATA IN NORVEGIA ?

La chiesa di Ringebu Stave risale al 1220 circa ed è uno dei 28 edifici rimasti in NORVEGIA nel suo genere.
La chiesa si trova a Ringebu in Gudbrandsdalen, a ca. 60 km a nord di Lillehammer, ed è aperto al pubblico durante la stagione estiva.
Costruita nel 1220 circa, questa chiesa a doghe caratteristica e molto fotografata è una delle sole 28 che rimangono in Norvegia.
Una volta comuni, oltre 1000 punteggiavano la campagna, con il loro stile unico di architettura e costruzione, e sono simbolici della vecchia Norvegia. Il cristianesimo fu introdotto in Norvegia intorno al 1000 d.C. e negli anni seguenti furono costruite circa mille chiese a doghe.
La chiesa originale fu rinnovata nel 17 ° secolo, quando fu aggiunta la caratteristica torre rossa, e mentre ad un certo punto l’interno era dipinto di bianco, la colorazione originale è stata restaurata.
Incastonata tra colline e terreni agricoli, la chiesa di Ringebu Stave e il suo cimitero circostante sono straordinariamente belli, con un parco immacolato. Un tocco premuroso è dato dagli annaffiatoi lasciati ad ogni rubinetto, per l’uso delle persone che curano le tombe, e chiaramente questi sono ben usati. Quasi ogni tomba nel parco è stata piantata con un minuscolo giardino, e tutti sono ancora amorevolmente curati, rendendo questo un luogo di riposo davvero bello e distintivo.
Tradizionalmente costruite senza l’uso di un solo chiodo, sono composte da legno sapientemente a coda di rondine, con montanti verticali e assi a muro appoggiati su travi di terra. Ancora una volta, l’uso del catrame per preservare il legname ha provocato la perdita e la distruzione da parte del fuoco di molte chiese a doghe. Qui sono stati trovati anche buche postali a Ringebu, che indicavano la presenza di una chiesa ancora più antica, con un deposito di oltre 900 monete medievali rinvenute sotto la chiesa, che hanno contribuito a datare la costruzione..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *