VILLE LUMIÈRE: Parigi si rassegna al coprifuoco

VILLE LUMIÈRE : LUCI SPENTE – PARIGI SI RASSEGNA AL COPRIFUOCO

Dopo le 9 di sera i rider ritornano padroni delle strade. “Cittadini disciplinati”, assicura il vicesindaco

PARIGI – “Buona serata, anzi: buona notte”. Il sole è appena tramontato. Benoît Puteaux concede un ultimo sorso di birra ai suoi clienti. Niente servizio di cena alla brasserie La Promenade. “I parigini non sono tedeschi”, dice Puteaux, gestore del locale nel dodicesimo arrondissement. “Non siamo abituati a mangiare alle sei del pomeriggio”. Già il pranzo, racconta, era stato falcidiato dal telelavoro. “Parigi sta morendo.

https://www.shopgitemania.it/

ARTICOLO DI PROPRIETA https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/10/18/news/le_luci_spente_della_ville_lumie_re_parigi_si_rassegna_al_coprifuoco-271053721/?ref=fbpr&fbclid=IwAR2rkKjRTDUVoLN9KCB8jgBfmm9UiSIuy7TJmNxmGCBRnmKjJdMIL-dRoMY

Parigi è una delle capitali più belle del mondo.

https://erasmusu.com/

È artistica e sofisticata, una città piena di storia e di edifici dallo stile architettonico stupendo. È conosciuta per la moda, per le sue caffetterie e per i negozi di lusso, così come per i suoi musei rinomati in tutto il mondo, le cattedrali e le sue attrazioni turistiche più emblematiche. Parigi è chiamata la “La ville lumière” (la città delle luci) per due ragioni: in senso letterale, perché è stata una delle prime città europee a far funzionare l’illuminazione stradale con il gas; in senso metaforico perché le luci sono intese come “illuminismo“, suggerendoci l’importanza della città durante quell’epoca. In altre parole, Parigi non solo ha introdotto la luce nell’oscurità delle sue strade, ma ha anche portato nel mondo una luce intesa come conoscenza, grazie ai suoi filosofi, scienziati, intellettuali e artisti. Proprio grazie alle loro opere, i musei francesi sono diventati sempre più famosi e importanti.

Nel mio articolo voglio descrivervi la mia esperienza alla scoperta di Parigi in un solo giorno. È stata la seconda città verso cui ho viaggiato non appena ho iniziato a lavorare come assistente di volo. Quindi, siccome era la prima volta che ci andavo, volevo approfittarne al massimo. Ad ogni modo, un giorno non è per niente sufficiente per visitarla bene e vi permette solamente di avere un assaggio del suo splendore. Eppure, ne rimarrete incantati. Se non siete mai stati a Parigi prima, potete usare questo articolo come una breve guida della città, per saperne di più dei siti famosi da visitare della città. Inoltre, potreste usare alcuni dei miei consigli su come organizzare bene il vostro viaggio, che troverete alla fine dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?