AVIGNONE : CI SIETE MAI STATI AL PALAZZO DEI PAPI ?

Si trova ad AVIGNONE ed è IL PALAZZO DEI PAPI. E’ il palazzo gotico più importante del mondo. Si tratta in realtà di due palazzi distinti, il Vecchio e il Nuovo. Con i suoi circa 15.000 m2 è grande più o meno quanto 4 cattedrali gotiche ed accoglie più di 650.000 visitatori all’anno. Questo lo rende uno dei 10 monumenti più visitati di Francia. Non è un luogo semplicemente museale, come ci si aspetterebbe per una residenza papale. In ogni periodo dell’anno ci sono mostre, visite a tema e concerti. �Durante la stagione estiva la Grande Cappella ospita una grande mostra d’arte e ogni Luglio, nel Cortile d’Onore del Palazzo, iniziano le rappresentazioni del Festival di Avignone.

Il Palazzo dei Papi – AVIGNONE

fu contemporaneamente residenza papale, luogo di culto, fortezza e sede amministrativa.

Clemente V al suo arrivo ad Avignone si era insediato nel vasto Convento dei predicatori, sulle rive del fiume. Mentre il suo successore Giovanni XXII, che era stato vescovo della città. Si trasferì nel suo vecchio palazzo episcopale, che fece ingrandire e ridecorare. Aggiungendovi sul lato sud una sala di udienza. Trasformò inoltre l’antica chiesa di Santo Stefano, sul fianco sinistro della cattedrale, in cappella pontificale.


A partire dal 1334 

Benedetto XII intraprese grandi lavori nel palazzo, incaricandone Pierre Poisson. Inizialmente fu costruita una grande torre a sud del vecchio palazzo episcopale e una nuova grande cappella pontificale su due livelli sovrapposti. Successivamente verso nord vennero costruite le ali degli appartamenti privati e la torre dello Studio. Contemporaneamente venivano progressivamente distrutte le altre ali del palazzo più antico, sostituite da nuovi corpi di fabbrica, articolati ciascuno intorno ad un cortile: ad est gli ambienti ufficiali della corte, a ovest gli alloggi dei familiari, a sud i vasti appartamenti per gli ospiti. I lati sud e est furono fortificati da un possente bastione.

Clemente VI

ingrandì ancora il palazzo: fu costruita la torre del Guardaroba che si addossava alla precedente torre del Papa e fu affidato l’incarico di costruire nuovi corpi di fabbrica verso sud e ovest a Jean de Louvres, originario della regione parigina, che realizzò a partire dal 1345 l’ala meridionale, con la Grande Audience e la Grande Chapelle, e l’ala ovest per alloggiare i principali dignitari della corte.
A quest’epoca risale la maggior parte delle decorazioni del palazzo: il pittore Matteo Giovannetti e la sua bottega crearono i cicli di affreschi sui temi della grandezza della Chiesa e sui legami tra Roma e Avignone. Negli appartamenti privati del papa altri pittori non identificati realizzarono una decorazione naturalistica inedita, che rappresentava una foresta con le attività di caccia e pesca.

Sotto Innocenzo VI furono costruite le torri di san Lorenzo e della Grazia e sotto Urbano V creò la galerie Roma nel giardino superiore.

https://www.shopgitemania.it/

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?