ISOLA DI PROCIDA : TOUR DI 1 GIORNO CON PRANZO

ISOLA DI PROCIDA : TOUR DI 1 GIORNO CON PRANZO

LA TUA ESPERIENZA

In evidenza

  • Trascorri una giornata alla scoperta della tranquilla Isola di Procida
  • Fermati per pranzo in un tradizionale ristorante locale
  • Approfitta del traghetto di andata e ritorno da Napoli

Descrizione completa Trascorri una giornata alla scoperta della tranquilla e misteriosa Isola di Procida in autonomia. Prendi il traghetto da Napoli e scopri tutte le bellezze che l’isola ha da offrire. Esplora limoneti e deliziosi vicoli di ciottoli e immergiti nell’idilliaca atmosfera del luogo. Pranza in un tipico ristorante locale, mentre contempli lo stile di vita isolano, e gusta uno squisito pasto da 3 portate accompagnato da un bicchiere di vino. Visita Terra Murata, il villaggio più antico dell’isola, e ammirane il castello e la prigione, prima di fermarti al porticciolo di Corricella o goderti una passeggiata nel porto di Marina Grande a Sent’cò.

Mostra di menoCosa è incluso

  • Biglietto di andata e ritorno in traghetto
  • Pranzo al ristorante (2 portate più contorno, frutta o dessert e bevanda analcolica o 1/4 di vino)
  • Costi per attività facoltative

PREPARATI PER L’ATTIVITÀ

Punto di incontro

Alle 07:30 da Molo Beverello o alle 09:25 da Calata Porta di Massa.

Apri in Google Maps ⟶Importante

Informazioni utili

  • Il traghetto delle 09:25 è disponibile solo dal 15 giugno al 15 settembre. Fornire i dati del proprio alloggio di modo che l’organizzatore possa consegnare i biglietti il giorno prima

La formazione dell’Isola di Procida

Dal punto di vista geologico, l’isola è completamente di origine vulcanica, nata dalle eruzioni di almeno quattro diversi vulcani (databili tra 55.000 e 17.000 anni fa), oggi completamente spenti e in gran parte sommersi.

Per modalità di formazione e morfologia, l’isola di Procida si avvicina dunque moltissimo alla zona dei Campi Flegrei, di cui fa geologicamente parte.

L’isola è infatti formata principalmente da tufo giallo e per il resto da tufo grigio, con tracce di altri materiali vulcanici quali, ad esempio basalti.

L’isola era anticamente (sicuramente ancora in epoca romana) collegata da una stretta falesia alla vicina isola di Vivara. Ipotesi più controverse giungono a immaginare un collegamento in epoca preistorica con il Monte di Procida in terraferma o, più difficilmente, un ulteriore collegamento ancora precedente con l’isola d’Ischia.

Etichettato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?