Verona: Mercatini di Natale 2022

Mercatini di Natale 2022: una vittoria per la Corporazione degli Esercenti Centro Storico di Verona.

Fa piacere leggere stamattina le principali testate veronesi raccontare il prossimo ritorno dei Mercatini di Natale in Centro a Verona – alla cui organizzazione portiamo i nostri *migliori* auguri di buon lavoro – secondo nuove modalità a maggior tutela della comunità del Centro Storico (residenti e commercianti) e a salvaguardia del patrimonio monumentale, di fatto recependo molte delle proposte della Scrivente.

Ci riferiamo in particolare al non concedere spazi espositivi lungo Ponte Pietra e Ponte di Castelvecchio a tutela del decoro dei monumenti stessi, come al non utilizzo della Loggia di Frà Giocondò, posizioni espresse dalla Sovrintendenza che ci trovano pienamente favorevoli.

“Alzando lo sguardo” esprimiamo grande soddisfazione per la prevista attivazione durante il periodo festivo di nuovi parcheggi scambiatori a Verona sud e del relativo servizio di bus navetta per il trasporto in sicurezza e velocità di ospiti e visitatori da e per il Centro.

Ringraziando l’organizzazione del Comitato per Verona, il Comune ed AMT3 per l’impegno auspichiamo che sia solo l’inizio di quel progetto di Centro cittadino più pedonale e “raggiungibile per navetta” che siamo sicuri ridurrà sensibilmente l’impatto del trasporto privato sullo stesso, permettendo a contempo visitatori e clienti per le attività commerciali.

Resta tuttavia ancora molto da lavorare per le prossime edizioni di questa amata manifestazione.

Riteniamo utile la diminuzione della quota “food” tra gli espositori a tutela della ristorazione veronese e l’erogazione continua, da parte dell’organizzazione, di informazioni ai visitatori su come disporre correttamente dei rifiuti prodotti durante le consumazioni per la maggior salvaguardia del decoro cittadino.

Riteniamo corretto lo spostamento di una maggior quota dei Mercatini fuori dalla ZTL, coinvolgendo sempre più San Zeno, Corso Porta Nuova – in particolare la prima parte prossima a Piazza Bra – e sulle rive dell’Adige, oltre al maggior coinvolgimento della zona dell’Arsenale con il claim “Mercatini di Natale all’Arsenale”.

Scelte ritenute utili per aumentare l’attrattiva di quelle zone e per garantire un minore affollamento del Centro Storico durante la manifestazione.

Infine ricordiamo che il Centro vive quotidianamente di migliaia di attività commerciali che con il proprio lavoro ed i propri contributi lo rendono vivo, sicuro ed attrattivo.

Ogni manifestazione / evento si inserisce per un periodo di tempo limitato in questo tessuto commerciale e sociale.

Speriamo dunque che una parte delle risorse e dell’attenzione mediatica rivolte ai Mercatini di Natale vada a promuovere anche chi *ogni giorno* porta avanti la propria attività, specialmente in questi momenti così complessi.

Come sempre la Corporazione degli Esercenti del Centro Storico resta disponibile a portare la propria “esperienza sul campo” all’ Amministrazione scaligera ed anzi chiediamo qui la veloce ripartenza del tavolo di “concertazione ZTL” vista la brevità dei tempi a disposizione per la risoluzione di tanti argomenti e questioni complesse.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Come possiamo aiutarti?