Cosa vedere a Verona?

Cosa vedere a Verona

La città di Romeo e Giulietta è un inno all’amore e all’arte: ecco cosa vedere a Verona, fra monumenti e suggestivi paesaggi.

La città degli innamorati, questo l’epiteto con cui è conosciuta in tutto il mondo Verona, sorge sulle rive dell’Adige, nel punto in cui il fiume incontra la Pianura Padana. Inserita nel World Heritage List dell’UNESCO, la città di Verona ha alle spalle una storia una grandiosa, iniziata nel I secolo a.C.

La caratteristica Piazza delle Erbe rappresenta il fulcro del commercio della città, che vanta poi numerosi altri monumenti di rilievo, oltre a splendidi scorci paesaggistici che hanno fatto innamorare i visitatori di ogni parte del mondo.

Sei pronto per andare alla scoperta di cosa vedere a Verona?

10 cose da vedere a Verona, da Piazza delle Erbe alla Torre dei Lamberti

1.     Piazza delle Erbe

Nella lista di cosa vedere a Verona Piazza delle Erbe è sicuramente un luogo simbolo che non può mancare. Si tratta della piazza più antica della città, dove gli edifici medievali sono andati piano piano a sostituire quelli romani. Sulla piazza si affacciano il Palazzo del Comune, la Torre dei Lamberti, la Casa dei Giudici e le case dei Mazzanti. Inoltre, Piazza delle Erbe ospita anche il barocco Palazzo Maffei, insieme alla Casa dei mercanti, oggi sede della Banca Popolare di Verona, la fontana della “Madonna Verona” e il Capitello.

2.     Teatro romano

Il Teatro Romano della città si trova sulla riva sinistra del fiume Adige, ai piedi del Colle San Pietro. Si tratta di un teatro del I secolo a.C., anche se oggi rimane visibile soltanto una parte del progetto iniziale. Il teatro ha visto infatti numerose distruzioni e soltanto nell’Ottocento è stato effettivamente recuperato. Il teatro è famoso anche per il fatto di ospitare d’estate un festival dedicato al teatro shakesperiano.

3.     Arena di Verona

Uno dei simboli iconici della città di Verona, che deve assolutamente essere visitato durante un tour in città, è l’Arena di Verona o Anfiteatro Romano. Costruita con molta probabilità nel I secolo, l’Arena era un anfiteatro che, come tutti gli altri, era destinato a ospitare gli spettacoli dei gladiatori. Oggi l’Arena viene utilizzata principalmente per ospitare eventi artistici e culturali, adatti anche ai giovani e alle famiglie. Si tratta del quarto anfiteatro italiano e il suo esterno rivestito in mattoni e pietra veronese crea un suggestivo e sfavillante effetto cromatico. Il suo nome deriva dalla “rena”, ovvero la sabbia che si trova nella parte centrale dove si tenevano gli spettacoli. Le sue gradinate disposte con movimento concentrico potevano ospitare fino a 30.000 spettatori.

arena di verona

4.     Piazza Bra



Fra i posti da visitare a Verona c’è l’immancabile Piazza Bra, una delle piazze più grandi d’Europa. Il nome della piazza deriva dal termine tedesco “breit” che significa “largo”. Nella piazza si trova il Palazzo Barbieri, il Municipio cittadino in stile neoclassico, la Gran Guardia, un monumentale palazzo le cui dimensioni sembra vogliano quasi gareggiare con la mole dell’Arena e, sul lato nord-ovest della piazza puoi ammirare il liston, un ampio marciapiede in pietra rosa lastricato risalente al ‘700, su cui si affacciano palazzi nobiliari con bar, pizzerie e ristoranti.

5.     Casa di Giulietta



Al numero 23 di via Cappello la tradizione vuole che abitasse Giulietta Capuleti, la famosa protagonista della tragedia “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare. Un cancello in ferro battuto su cui capeggia lo stemma della famiglia Dal Cappello separa l’androne, dove potrai lasciare insieme alla tua dolce metà una lettera o un simbolo che ricordi il vostro amore, dalla strada. Oltre il cancello si accede a un piccolo e luminoso cortile interno, dove troverai la statua in bronzo di Giulietta e una lapide dove sono riportati alcuni versi dell’opera shakesperiana. La casa è un edificio medievale con una facciata in mattoni ed eleganti finestre trilobate. Dalla parte del cortile spicca il famoso balcone, da cui secondo la tradizione si affacciava la bella Giulietta per parlare con il suo Romeo.

casa di giulietta

6.     Torre dei Lamberti



Nella lista di cosa visitare a Verona rientra anche la Torre dei Lamberti, che si trova a pochi passi da Piazza delle Erbe e vanta un’altezza di ben 84 metri. La prima costruzione di questo monumento risale al XII secolo anche se è stata ultimata soltanto nei secoli successivi: è questa la ragione per cui la torre presenta un mix di materiali, dove la parte inferiore è in filari di tufo e mattoni, quella superiore invece interamente in mattoni. L’orologio è stato aggiunto soltanto nel ‘700. Non perdere l’occasione di salire sulla torre, per ammirare dall’alto la bellezza di Verona.

7.     Arche Scaligere



Le Arche Scaligere sono un monumento molto significativo di Verona. Si tratta di un monumentale cimitero privato dove si trovano le arche di Alberto I°, Bartolomeo, Mastino I° e Cangrande II°, insieme ai monumenti funebri di Cangrande I°, Mastino II° e Cansignorio. Le Arche Scaligere si trovano a pochi passi da Piazza Erbe e dai Palazzi Scaligeri, su un lato della chiesa di Santa Maria Antica. Il sito è protetto da un massiccio recinto in pietra sopra cui si erge una cancellata in ferro battuto del ‘300.

8.     Cattedrale di Verona



Uno dei luoghi da visitare a Verona più suggestivo è senz’altro la sua Cattedrale. Il Duomo di Verona è stato costruito sopra i resti di due chiese paleocristiane e fu consacrato nel 1187. È dedicato a Santa Maria Matricolare e presenta una struttura in stile romanico, anche se la chiesa è stata successivamente rivisitata in epoca gotica e rinascimentale. All’interno della Cattedrale di Verona è conservata la Pala dell’Assunta di Tiziano: dal Duomo è poi possibile accedere al battistero di San Giovanni in Fonte, dove troverai una fonte battesimale interamente scolpita nel marmo.

9.     Ponte Scaligero



Adiacente a Castelvecchio si trova il famoso Ponte Scaligero, realizzato con i tipici mattoncini rossi della Verona medievale. Da qui potrai ammirare al meglio l’imponenza dell’Adige e scattare alcune suggestive fotografie attraverso le feritoie. Il ponte è lungo ben 120 metri ed è stato costruito per garantire ai cittadini una via di fuga dalla città. Ponte Scaligero è stato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale e ricostruito poi con i resti delle pietre recuperate dall’Adige.

10. Basilica di San Zeno



Anche la Basilica di San Zeno rientra a pieno titolo nella lista delle 10 cose da vedere a Verona. Questo edificio religioso è dedicato all’ottavo vescovo di Verona e presenta una facciata interamente costruita in marmo e tufo. La sua particolarità è data dal rosone centrale, detto la “ruota della fortuna”, che simboleggia le sei fasi della vita umana e la frugalità delle gioie materiali. La Basilica è uno dei principali capolavori del romanico in Italia. Il nucleo originario dell’edificio religioso risale al IV secolo, quando una piccola chiesa fu eretta vicino al luogo di sepoltura del Santo. L’interno della Basilica di San Zeno è un tripudio d’arte, dove fra tutte spicca il trittico di Mantegna raffigurante la Madonna in trono. Seguendo le scale in marmo potrai accedere alla cripta, dove si trovano i resti di San Zeno.

Cosa vedere con i bambini a Verona?



Verona non è una città perfetta da visitare solo in coppia, ma anche con tutta la famiglia, bambini compresi.

Quindi, cosa vedere a Verona con i bambini? Ci sono tante attività da fare in città con i propri figli, prima fra tutte la visita al Museo di Storia Naturale, dove si trova una vasta collezione di fossili di Bolca: animali quali pesci tropicali, uccelli, tartarughe, coccodrilli e addirittura interi alberi fossilizzati e minerali risalenti a milioni di anni fa stupiranno i vostri bambini, qualunque età essi abbiano.

Se invece deciderai di visitare la famosissima casa di Giulietta ricordarti di portare con te carta e penna: è infatti possibile scrivere una lettera proprio alla bella Giulietta e imbucarla nel cortile della casa o all’interno del museo…può essere che tuo figlio riceverà una risposta dalla giovane ragazza!

Infine, se i tuoi figli sono appassionati di storia e archeologia puoi portarli a Castelvecchio, un’antica fortezza dove sono conservate le armature di una volta, spade, lance, gioielli e tesori di ogni genere. Puoi anche visitare i siti archeologici che si nascondono sotto la città: i bambini si divertiranno sicuramente a interpretare il ruolo di cavalieri medievali e giovani archeologi.

castelvecchio

Cose particolari da vedere a Verona



Tra i luoghi meno turistici da visitare a Verona rientrano sicuramente il Museo degli Scavi e la Verona sotterranea di epoca romana e medievale: qui si possono ammirare resti di case, torri, mosaici e antiche tombe.

Infine, per trovare un po’ di pace e tranquillità dai rumori cittadini, puoi recarti a Corticella Vetri, un quartiere ricco di giardini e cortili (alcuni segreti e poco visibili dalla strada) che sembra uscito da una fiaba per quanto è particolare e silenzioso. Altro luogo dove rilassarsi è il Giardino Giusti, un giardino di epoca rinascimentale dove ammirare la bellezza della natura rigogliosa sapientemente modellata in maniera elegante dalle mani di persone esperte.

giardini verona

Verona per tutti: i luoghi da visitare gratuitamente



Ecco alcuni dei luoghi principali e simbolo della città di Verona che possono essere visitati gratuitamente:

·       Piazza Bra e L’Arena.

·       Piazza Erbe.

·       Piazza dei Signori.

·       Casa di Romeo.

·       Via Sottovia.

·       Ponte Scaligero.

·       Ponte Pietra.

·       Castel San Pietro.

ponte pietra

Come muoversi a Verona? I mezzi di trasporto da usare in città



Verona è una città che, grazie alla sua conformazione, si presta ad essere visitata tranquillamente a piedi, anche perché i luoghi e i monumenti principali si trovano quasi tutti in centro e sono poco distanti gli uni dagli altri.

Un altro modo per visitare Verona, sempre che il tempo lo permetta, è la bicicletta: il Comune offre anche un servizio di bike sharing per tutti coloro che desiderano muoversi per la città usando questo mezzo di trasporto pratico e rispettoso dell’ambiente.

Infine, come mezzi di trasporto pubblico puoi scegliere di prendere l’autobus, in particolare le linee H, la 77 e la 70, che permettono in poco tempo di raggiungere le zone più importanti della città e anche alcune zone periferiche. Acquistando la Verona Card, inoltre, hai diritto a usare liberamente le reti di trasporto urbano e ad usufruire di sconti e/o ingressi gratuiti.

Cosa vedere nei dintorni di Verona?



dintorni di Verona offrono numerose cittadine e borghi ricchi di storia e cultura, ma anche grandi e verdeggianti parchi da visitare.

Partendo da Verona si possono raggiungere comodamente in treno (impiegando circa un’ora) città d’arte come Vicenza, Padova e anche Venezia, famosa in tutto il mondo per la sua bellezza.

Tra le cose da vedere vicino a Verona troverai poi il piccolo comune di Valeggio, conosciuto anche come Borghetto sul Mincio: è un antico borgo che nasce proprio sulle rive del fiume Mincio e, grazie alla sua bellezza, è stato inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia. Potrai visitare le rovine del Castello Scaligero del borgo e ammirare le zone circostanti dalla collina su cui si erge la fortificazione; oppure decidere di trascorrere del tempo nel Parco Giardino Sigurtà, un parco che si estende per oltre 60 ettari all’interno del quale è possibile ammirare fiori e piante di ogni varietà, giocare a perdersi in un labirinto e passeggiare ammirando le specie animali presenti nel parco, tra le quali anche dei bellissimi daini.

borghetto sul mincio

Quando andare a Verona? Il periodo migliore



La città di Verona gode di un clima mite tutto l’anno poiché sorge tra la pianura veneta, il Lago di Garda e le Dolomiti.

Il momento migliore per visitarla però, anche dal punto di vista climatico, è sicuramente quello primaverile che va da aprile a giugno, con temperature non troppo elevate che si aggirano intorno ai 20°.

Se invece il caldo non ti spaventa, Verona si presta ad essere visitata anche nei mesi estivi come luglio e agosto, con temperature che rimangono comunque generalmente sotto i 30°.

Movida e divertimenti a Verona, ecco cosa non perdere 



Verona è una città che offre numerose opportunità in termini di movida a divertimento. Trovandosi nella patria dello Spritz ci sono moltissimi locali in cui potrai sorseggiare (responsabilmente) il famoso drink da aperitivo. Piazza delle Erbe è forse la zona principale della città, insieme a tutto il centro storico, che offre la più ampia scelta in termini di pubs, ristoranti e wine bar dove degustare il miglior vino dei colli veronesi.

La zona più suggestiva è invece quella di Torricelle, che offre i panorami migliori su Verona e la possibilità di godersi la vista sulla città da uno dei tanti locali con terrazze all’aperto.



Il quartiere di Veronetta è infine famoso per essere la zona studentesca della città: la sua atmosfera bohémienne, lo stile un po’ decadente e retrò sono perfetti per chi cerca un divertimento più giovanile e vivace.

Curiosità sulla città di Verona



Verona è una città che nasconde alcune curiosità particolari e suggestive.

Prima fra tutte è la presenza di un Pozzo degli Innamorati, Pozzo San Marco. È un pozzo nascosto tra le case della città e alle sue spalle c’è una leggenda che racconta una storia d’amore dal triste epilogo: Corrado, un giovane soldato, si innamorò di Isabella Donati, una donna bellissima che però sembrava non ricambiare il suo amore. Quando un giorno si incontrarono, il giovane disse alla ragazza che da come si comportava con lui sembrava essere una persona fredda come l’acqua del pozzo. La ragazza allora, sfidando Corrado, lo invitò a buttarsi per verificare se effettivamente l’acqua fosse così ghiacciata come pensava: Corrado si lanciò senza penarci due volte e Isabella, in preda ai sensi di colpa e in nome dell’amore che provava per il giovane, si buttò morendo tragicamente insieme al suo amato.

Un’altra curiosità circa la città di Verona riguarda poi il famoso Arco della Costa, così chiamato proprio perché sotto di esso vi è appesa una costola di balena. I motivi per cui questo osso sia stato appeso proprio lì sono ad oggi ancora sconosciuti, ma si sa con certezza che era presente in quella stessa posizione almeno dal XVIII secolo. Secondo alcuni si tratterebbe di una reliquia portata dai crociati al ritorno dalla Terra Santa e appesa in Piazza delle Erbe come se fosse un ex-voto, ma l’ipotesi più accreditata è invece che la costola servisse come una sorta di pubblicità per uno speziale la cui bottega si trovava sotto l’arco: grazie alla sua particolarità e unicità, l’osso di balena serviva per incuriosire gli abitanti di Verona e invogliargli a provare qualcosa di insolito che avrebbero trovato solo visitando la bottega.

arco costa

La città degli innamorati ha fatto breccia nel tuo cuore e non vedi l’ora di visitarla? Allora non perdere altro tempo, scopri subito le nostre offerte per partire alla volta della magica Verona!

Ecco alcune soluzioni per prenotare tuo viaggio economico per Verona:

– Prenota il tuo viaggio low cost per Verona con l‘offerta Andata e Ritorno: risparmi minimo il 10% sulla tariffa base dei biglietti.

– Prenota con almeno 21 giorni di anticipo per usufruire dello Sconto WoW (soggetto a disponibilità): è il biglietto del bus più economico per Verona.

– Resta aggiornato sulle offerte Itabus!

ponte verona

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Come possiamo aiutarti?