Torrecuso La Fortezza Mercatini Natalizi 14 dicembre 2019

Il prodotto non è attualmente in magazzino e non disponibile.

COD: N/A Categorie: , ,

Descrizione

Torrecuso La Fortezza Mercatini Natalizi 14 dicembre 2019

Torrecuso La Fortezza Mercatini Natalizi 14 dicembre 2019
Bus/A/R
costo a persona 15€
Come ogni anno si rinnova questo meraviglioso evento i meravigliosi mercatini di natale tenuta la fortezza (Torrecuso) Con meravigliose casette con tantissime cose natalizie e degustazione varie (Evento Pomeridiano)
🚌 partenza da – Salerno – Nocera – Scafati – c/mare -caserta -napoli

Risultati immagini per Torrecuso La Fortezza Mercatini

Storia di Torrecuso

Così come ci dicono i versi del Mellusi, Torrecuso nasce come castello costruito dai Longobardi a difesa e guardia della città di Benevento, capitale del Ducato Longobardo del Centro-Sud. Il colle a Nord di Benevento su cui fu edificato questo castello, da probabilmente origine anche al nome di Torrecuso. Torrecuso cioè viene da “Torus” o “Toronis” che significa altura o colle, rispondente alla situazione del paese; da “Torus” poi il diminutivo “Torricolus” donde, per successivi pervertimenti, “Torlicoso” e infine Torrecuso.

Il Borgo Antico

è di impianto medioevale. Su tutto domina il Castello. Questo fu costruito secondo i canoni architettonici dell’epoca: una struttura triangolare a tre torri. Un castello a tre torri è ancora oggi lo stemma ufficiale del Comune di Torrecuso. Intorno al Castello si sviluppa tutto il Centro Storico rimasto pressoché intatto e recuperato da poco. Il prof. M. Coletta, docente di Urbanistica presso l’Università Federico II di Napoli, in un suo scritto “Il Sannio beneventano, Morfologia e Urbanistica”, lo descrive così:” Torrecuso conserva tutta una serie di stradine, o rampe, quasi parallele che sboccano in Larghi ed in angoli pittoreschi per gli archi che li delimitano e per le caratteristiche casette in pietra che vi si affacciano ornate di scale a giorno. Chi si incammina per le strette viuzze che si svolgono in senso ovoidale e attraversate a loro volta da altre a raggiera, facendo perno intorno alle piazzette antistanti le due chiese dominate dalla imponente costruzione del Castello marchesale, si accorge subito di trovarsi in un centro che si è sviluppato unicamente in funzione di difesa; per questo motivo mancano monumenti di qualsiasi genere.”

Sul finire del ‘700, sotto il dominio dei marchesi Cito, l’antico castello a tre torri fu convertito, ad opera dell’architetto Barba, in palazzo settecentesco di stile vanvitelliano.

Fu dominio feudale della Baronia dei Fenocchio poi passò ai Della Leonessa, ai Caracciolo e infine ai Cito. Fu sempre Comune autonomo e tra i secoli XVII e XVIII, conseguì la sua massima prosperità, con un ceto civile numeroso ed insigne per probità e cultura. Nel XV sec. vi si stabilì la famiglia Mellusi proveniente da Sant’Agata de’ Goti, che diede i natali ad Antonio Mellusi, definito “il gentil poeta del Sannio”.

 

Informazioni aggiuntive

CITTA' DI PARTENZA

NAPOLI via galileo ferraris ORE 15.15, NOCERA INF USCITA AUT ORE 14.30, SALERNO ORE 14:00