In offerta!

Gardaland e Verona – Week end 14 al 17 maggio 2020

249,00 220,00

    • 0.5 €
    • 3.5 €
    • 5 €
    • 15 €

Descrizione

Week end a Gardaland e Verona 14 al 17 maggio 2020

Vieni a trascorre  una giornata al parco di Gardaland  con escursione a Verona.

La quota è di 249€ a persona, comprende:

  • Volo  da NAPOLI  A/R
  • HOTEL 3 con prima colazione
  • 1 giorno al parco di GARDALAND
  • Assistenza  per tutto il soggiorno  da accompagnatore

LA quota non comprende :

Trasferimenti , pasti  , mance , tasse di soggiorno , e tutto quello  non indicato nella voce la quota comprende.

Gardaland

è un parco di divertimenti italiano situato in località Ronchi nel comune di Castelnuovo del Garda, in provincia di Verona. È adiacente al lago di Garda pur non affacciandosi su di esso. L’intero complesso si estende su una superficie di 350.000 metri quadrati, mentre il solo parco tematico misura 200.000 metri quadrati. Ogni anno è visitato da circa 3 milioni di persone.Da ottobre 2006 il parco è di proprietà della società britannica Merlin Entertainments.

Nel giugno del 2005 è stato classificato al quinto posto dalla rivista Forbes nella classifica dei dieci parchi di divertimento del mondo con il miglior fatturato e secondo i dati del 2016 è l’ottavo parco europeo per numero di visitatori (2 880 000).

Il progetto Gardaland

nasce dalla mente dell’imprenditore veneto Livio Furini, che all’inizio degli anni settanta ha visitato il parco divertimenti Disneyland in California, rimanendone positivamente colpito. Deciso a realizzare una struttura simile in Italia, il 19 ottobre 1971 acquista un terreno nel comune di Castelnuovo del Garda, scelto per le potenzialità turistiche della zona. L’8 ottobre 1974 nasce la società Gardaland S.p.A., costituita dallo stesso Furini e, per lo più, da altri imprenditori locali tra cui Cesare Brentarolli, Flavio Zaninelli (che ne sarà amministratore delegato e socio di maggioranza relativa fino al 1994), Angelo Giambenini e Cesare Peluchi (quest’ultimo divenuto socio solo alcuni anni dopo, nel 1979). Altra figura di rilievo per Gardaland è Giorgio Tauber, direttore del parco dal 1975 al 1995. I lavori iniziano nel febbraio 1975 con un investimento di 200 milioni di lire e proseguirono fino all’estate, quando il 19 luglio venne inaugurato il parco.

Gardaland copre una superficie di 90.000 m² e il prezzo del biglietto di ingresso è di 1.750 lire. La sua fama crescerà notevolmente quando verrà utilizzato per le riprese delle sigle della trasmissione per ragazzi Bim bum bam: a metà degli anni ottanta è già il parco divertimenti italiano più famoso. Nonostante ciò, per molti anni rimarrà una struttura di modeste dimensioni. Tuttavia, il successo inaspettato che riscuote il concetto di “parco dei divertimenti”, porta anche Gardaland ad ampliarsi, migliorando la qualità delle attrazioni offerte e le tematizzazioni. L’intervento è necessario anche solo per poter ospitare un numero di visitatori sempre crescente. Le espansioni più significative sono:

La fontana posta a lato del piazzale d’ingresso al parco

  • 1985: apertura di una nuova area a sud-ovest del nucleo originale con le nuove attrazioni Magic Mountain e Colorado Boat, allora le più grandi del parco.
  • 1988: apertura della Valle dei Re. Celebre per l’entrata, una riproduzione 1:2 del tempio di Abu Simbel, utilizzata negli spettacoli di chiusura serali con musica, laser e giochi d’acqua, nonché set di alcune trasmissioni TV come Bim bum bam e Karaoke.
  • 1991: apertura dell’area Villaggio Inglese, che l’anno successivo ospiterà la dark ride I Corsari, una delle più famose attrazioni del parco.
  • 1997: inaugurato il PalaBlù (allora il più grande delfinario d’Italia) un anfiteatro dove vengono programmati diversi show con i delfini, la capienza della struttura è di 1.500 posti.
  • 1998: il parco aumenta la sua superficie espandendosi a nord con l’installazione del nuovo inverted coaster Blue Tornado, della free fall tower Space Vertigo e della raft ride Jungle Rapids, inaugurata nel 1999.
  • 2001: viene aperta una nuova area tematica, Fantasy Kingdom, progettata da Claudio Mazzoli e caratterizzata da una tematizzazione ispirata a cartoon e fumetti. Viene costruita sulla superficie occupata dal vecchio parcheggio dipendenti (spostato nell’area nord del parco) e dall’area spaziale presente dagli anni settanta.
  • 2003: nuova estensione a nord-est con l’inaugurazione dell’attrazione acquatica Fuga da Atlantide.

(Da sinistra a destra) Fuga da AtlantideJungle RapidsBlue Tornado e Mammut visti dal Flying Island in innalzamento

https://www.shopgitemania.it