WEEK END A ROMA 24 e 25 ottobre 2020

Categorie: , ,

Descrizione

WEEK END A ROMA 24 e 25 ottobre 2020

WEEK END A ROMA 24 e 25 ottobre 2020

€ 119  a persona

1 GIORNO 

– Arrivo in mattinata e presa delle stanze in Hotel 3* situato a Roma;
– Pranzo libero  e proseguimento completamente libero tra le vie della capitale;
– Cena libera  e serata libera a disposizione e pernotto.
2 GIORNO
– Colazione in Hotel e rilascio delle stanze;
– Incontro con la guida locale per eseguire in mattinata un tour guidato ed accompagnato tra le vie e i monumenti più importanti della città;
– In seguito, pranzo libero  e proseguimento libero per ultimi acquisti a carattere personale;
– Attorno alle ore 17.00 ripartenza per il rientro che avverrà in tarda serata.

La quota include: WEEK END A ROMA
Bus GT
1 Notte in hotel 3* con prima colazione
Guida locale del giorno  2 giorno
Assicurazione medico/bagaglio
La quota non include:
Tassa di soggiorno
Assicurazione annullamento

NB: La quota si intende a persona su base doppia. Eventuali camere multiple o singole sono soggette a riconferma con eventuali riduzioni o supplementi.

STORIA

Fondata secondo la tradizione da Romolo il 21 aprile 753 a.C., Roma fu retta per un periodo di 244 anni da un sistema monarchico, con sovrani inizialmente di origine latina e sabina, e successivamente etrusca. La tradizione tramanda sette re: lo stesso Romolo, Numa Pompilio, Tullo Ostilio, Anco Marzio, Tarquinio Prisco, Servio Tullio e Tarquinio il Superbo.

Espulso dalla città l’ultimo re etrusco e instaurata una repubblica oligarchica nel 509 a.C., per Roma ebbe inizio un periodo contraddistinto dalle lotte interne tra patrizi e plebei e da continue guerre contro le popolazioni italiche: Etruschi, Capenati, Falisci, Latini, Volsci, Equi. Divenuta padrona del Lazio, Roma condusse diverse guerre (contro Galli, Osco-Sanniti e la colonia greca di Taranto, alleatasi con Pirro, re dell’Epiro) che le permisero la conquista della penisola italica, dalla zona centrale fino alla Magna Grecia.

Il III ed il II secolo a.C. furono caratterizzati dalla conquista romana del Mediterraneo e dell’Oriente, dovuta alle tre guerre puniche (264-146 a.C.) combattute contro la città di Cartagine e alle tre guerre macedoniche (212-168 a.C.) contro la Macedonia. Vennero istituite le prime province romane: la Sicilia, la Sardegna e Corsica, la Spagna, la Macedonia, la Grecia (Acaia), l’Africa.

Ricostruzione di Roma imperiale

Nella seconda metà del II secolo e nel I secolo a.C. si registrarono numerose rivolte, congiure, guerre civili e dittature: sono i secoli di Tiberio e Gaio Gracco, di Giugurta, di Quinto Lutazio Catulo, di Gaio Mario, di Lucio Cornelio Silla, di Marco Emilio Lepido, di Spartaco, di Gneo Pompeo, di Marco Licinio Crasso, di Lucio Sergio Catilina, di Marco Tullio Cicerone, di Gaio Giulio Cesare e di Ottaviano, che, dopo essere stato membro del secondo triumvirato insieme con Marco Antonio e Lepido, nel 27 a.C. divenne princeps civitatis e gli fu conferito il titolo di Augusto.

Giulio Cesare

Istituito de facto l’Impero, che conobbe la sua massima espansione nel II secolo, sotto l’imperatore Traiano, Roma si confermò caput mundi, cioè capitale del mondo, espressione che le era stata attribuita già nel periodo repubblicano. Il territorio dell’impero, infatti, spaziava dall’Oceano Atlantico al Golfo Persico,n dalla parte centro-meridionale della Britannia all’Egitto.

I primi secoli dell’impero, in cui governarono, oltre ad Ottaviano Augusto, gli imperatori delle dinastie Giulio-Claudia,Flavia (a cui si deve la costruzione dell’omonimo anfiteatro, noto come Colosseo) e gli Antonini, furono caratterizzati anche dalla diffus