5 TERRE: SEI MAI STATO AL SENTIERO DELL’AMORE ?

5 TERRE: SEI MAI STATO AL SENTIERO DELL’AMORE ?

C’è una via fantastica che si percorre a 30 metri sopra il mare. Che congiunge l’incantevole borgo di MANAROLA a quello di RIOMAGGIORE in LIGURIA. Un sentiero chiamato “LA VIA DELL’AMORE”. Si percorre a piedi a ridosso di una vertiginosa scogliera, è costellata di panchine dedicate a personaggi della Mitologia e amata dagli innamorati per i suoi angoli suggestivi capaci di far rifiorire anche il piu’ usurato degli amori.Gli innamorati camminano circondati dal profumo del finocchio di mare e delle viole, attorno agavi e fichi d’india.Poeti e scrittori l’ìhanno decantata come uno dei piu’ celebri sentieri d’Italia.Pensate che una volta qua si custodivano esplosivi, ed oggi ad esplodere qui sono i cuori eccitati da tanta bellezza.

Le Cinque Terre 

(Çinque Tære in ligure) sono un frastagliato tratto di costa della Riviera ligure di levante (Riviera spezzina) situato nel territorio della provincia di La Spezia tra Punta Mesco e Punta di Montenero, nel quale si trovano cinque borghi o, come si diceva anticamente, terre, qui elencati da ovest verso estMonterosso al MareVernazzaCornigliaManarolaRiomaggiore.

Geografia

Tutto il comprensorio è costituito da una stretta fascia di terra compresa tra il mare e il crinale che la separa dalla retrostante Val di Vara e dal Golfo della Spezia, con crinali secondari che si estendono sino a Punta Mesco delimitandolo dall’area del golfo di Levanto.Immagine satellitare della costa delle Cinque Terre.

I rilievi montuosi della zona,

che corrono paralleli alla costa, pur variando tra quote modeste come il Monte Malpertuso (815 metri s.l.m.) o il Monte Vè (486 metri s.l.m.) e nonostante la breve distanza dal mare, determinano un’accentuata acclività di tutto il territorio. La morfologia interna dell’area è caratterizzata da rilievi secondari – che presentano andamenti perpendicolari o obliqui rispetto alla linea di costa – e dalle famose terrazze.

La linea di costa

è delimitata sul lato occidentale dal promontorio di Punta Mesco e si sviluppa in modo abbastanza lineare, presentando numerose piccole irregolarità come insenature, capi e promontori fino a Portovenere. La costa è prevalentemente rocciosa e ripida, raggiungendo in molti casi quasi la verticalità sul mare. Le spiagge sabbiose e ciottolose sono localizzate nei pressi di Monterosso (spiaggia di Fegina e di Monterosso vecchio), di Corniglia (spiaggia di Guvano e spiaggia di Corniglia), di Riomaggiore.

Il territorio delle Cinque Terre

presenta una rete idrografica caratterizzata da corsi d’acqua a regime torrentizio, con portata massima nei periodi piovosi di autunno e primavera, e minima nel periodo estivo, ma i bacini idrografici sono, in linea di massima, di estensione molto limitata data la vicinanza dei rilievi montuosi alla costa. Gli interventi di trasformazione del territorio avvenuti nei secoli ad opera dell’uomo, con la realizzazione di terrazzamenti per la coltivazione della vite e dell’ulivo e dei muri a secco, hanno assunto un ruolo significativo nella regimazione delle acque anche in relazione alla canalizzazione artificiale delle stesse.

5 TERRE

SCOPRI LE DATE SU WWW.GITEMANIA.COM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?