MIRABILANDIA – PASQUA E PASQUETTA 04-05/04/21

MIRABILANDIA – PASQUA E PASQUETTA 04 E 05 APRILE 2021

Mirabilandia – Pasqua e Pasquetta 04 e 05 aprile 2021

programma :

Partenza il giorno sabato alle ore 23 :00  con  viaggio notturno   con arrivo il giorno 12 aprile   di mattina alle ore 09:00

intera giornata al parco con uscita alle ore 18:00 e direzione verso hotel per pernottamento e colazione

colazione e giornata libera al parco fino alle ore 17 : 00  e ripartenza   per la campania   con arrivo a Napoli alle ore 24.30

la quota comprende :

BUS A/R  , HOTEL IN BB  PER UNA NOTTE , 2 GIORNI AL PARCO

la quota non  comprende :

tutto quello  non specificato   nella quota comprende   da pagare in logo tasse di soggiorno

Proseguono i lavori al parco della Standiana. In arrivo quattro attrazioni nello spazio dedicato al brand motociclistico

Sviluppo

Il parco è attualmente suddiviso in 6 aree tematiche:

  • Route 66 (comprende l’area sinistra del parco, che parte da Divertical fino allo Stunt Show);
  • Bimbopoli (area dedicata ai bambini, situata tra l’area Route 66 e il lago centrale);
  • Dinoland (inaugurata nel 2014, anche quest’area è dedicata ai più piccoli, situata tra la Far West Valley e il lago centrale);
  • Adventureland (comprende le zone di KatunRio Bravo e Master Thai, ovvero l’angolo nord-est del parco, ricca di verde);
  • Far West Valley (inaugurata nel 2016, comprende l’area delle Oil Towers fino a El Dorado Falls, ovvero la parte sud-est del parco).
  • Ducati World (inaugurata nel 2019), comprende l’area centro-nord del parco, da raratonga ad adventureland.

Tuttavia, alcune attrazioni come

Sviluppo

Il parco è attualmente suddiviso in 6 aree tematiche:

  • Route 66 (comprende l’area sinistra del parco, che parte da Divertical fino allo Stunt Show);
  • Bimbopoli (area dedicata ai bambini, situata tra l’area Route 66 e il lago centrale);
  • Dinoland (inaugurata nel 2014, anche quest’area è dedicata ai più piccoli, situata tra la Far West Valley e il lago centrale);
  • Adventureland (comprende le zone di KatunRio Bravo e Master Thai, ovvero l’angolo nord-est del parco, ricca di verde);
  • Far West Valley (inaugurata nel 2016, comprende l’area delle Oil Towers fino a El Dorado Falls, ovvero la parte sud-est del parco).
  • Ducati World (inaugurata nel 2019), comprende l’area centro-nord del parco, da raratonga ad adventureland.

Tuttavia, alcune attrazioni come

Sviluppo

Il parco è attualmente suddiviso in 6 aree tematiche:

  • Route 66 (comprende l’area sinistra del parco, che parte da Divertical fino allo Stunt Show);
  • Bimbopoli (area dedicata ai bambini, situata tra l’area Route 66 e il lago centrale);
  • Dinoland (inaugurata nel 2014, anche quest’area è dedicata ai più piccoli, situata tra la Far West Valley e il lago centrale);
  • Adventureland (comprende le zone di KatunRio Bravo e Master Thai, ovvero l’angolo nord-est del parco, ricca di verde);
  • Far West Valley (inaugurata nel 2016, comprende l’area delle Oil Towers fino a El Dorado Falls, ovvero la parte sud-est del parco).
  • Ducati World (inaugurata nel 2019), comprende l’area centro-nord del parco, da raratonga ad adventureland.

Eurowheel o Reset

Tuttavia, alcune attrazioni come Eurowheel o Reset fanno parte di un’area anonima.

Quando il parco cambiò gestione, nel 1997, si cercò di adeguare la struttura ravennate agli standard tipici dei parchi divertimento europei. Nel 2001, il logo, da rosso e giallo che era, diventò blu e giallo. Nel 1999 appaiono le imponenti scenografie e le tematizzazioni raffiguranti mondi esotici e fantastici, per lo più legati al mondo dell’avventura: la piazza d’ingresso viene tematizzata in stile piratesco e viene chiamata Baia dei Pirati.

Anche i ristoranti hanno una tematizzazione analoga (come la Locanda del Faro). Il 2000 vede la costruzione del nuovo roller coaster Katun, con una circostante scenografia dal grande impatto visivo (la “Città di Sian Ka’an“, con architetture della civiltà precolombiana Maya). Nel giugno 2003 viene inaugurata Mirabeach, area acquatica tematizzata in stile caraibico e con giochi idraulici.  2006 viene allestita Ghostville, il treno fantasma in stile horror/western. 2007 prende posto l’attrazione Raratonga che, sebbene semplice come concezione ludica, esibisce una tematizzazione di rilievo. 2008 arriva la grande shooting dark ride Reset, assieme all’attiguo percorso pedonale esterno.

 launched coaster iSpeed

Sul fronte delle attrazioni il launched coaster iSpeed sostituisce Sierra tonante dal giugno 2009.

Il 26 aprile 2011, per una scelta di marketing, viene eseguito l’ultimo giro su Ghostville, che nel corso della stagione viene trasformato in un percorso a piedi invece che su vagoncini, con il nome di Phobia. Successivamente, nel 2016 con la nuova tematizzazione “Far West Valley” subisce un restyling chiamandosi “Legends of Dead Town”, oppure semplicemente “Dead Town”, la Casa del Terrore più Grande d’Europa.

nel 1997 a Mirabilandia

Quando il parco cambiò gestione, nel 1997, si cercò di adeguare la struttura ravennate agli standard tipici dei parchi divertimento europei. Nel 2001, il logo, da rosso e giallo che era, diventò blu e giallo. Nel 1999 appaiono le imponenti scenografie e le tematizzazioni raffiguranti mondi esotici e fantastici, per lo più legati al mondo dell’avventura: la piazza d’ingresso viene tematizzata in stile piratesco e viene chiamata Baia dei Pirati. Anche i ristoranti hanno una tematizzazione analoga (come la Locanda del Faro).

Il 2000 Mirabilandia vede la costruzione del nuovo roller coaster Katun, con una circostante scenografia dal grande impatto visivo (la “Città di Sian Ka’an“, con architetture della civiltà precolombiana Maya). Nel giugno 2003 viene inaugurata Mirabeach, area acquatica tematizzata in stile caraibico e con giochi idraulici.  2006 viene allestita Ghostville, il treno fantasma in stile horror/western. 2007 prende posto l’attrazione Raratonga che, sebbene semplice come concezione ludica, esibisce una tematizzazione di rilievo.  2008 arriva la grande shooting dark ride Reset, assieme all’attiguo percorso pedonale esterno.

launched coaster iSpeed

Sul fronte delle attrazioni il launched coaster iSpeed sostituisce Sierra tonante dal giugno 2009.

Il 26 aprile 2011, per una scelta di marketing, viene eseguito l’ultimo giro su Ghostville, che nel corso della stagione viene trasformato in un percorso a piedi invece che su vagoncini, con il nome di Phobia. Successivamente, nel 2016 con la nuova tematizzazione “Far West Valley” subisce un restyling chiamandosi “Legends of Dead Town”, oppure semplicemente “Dead Town”, la Casa del Terrore più Grande d’Europa.

Quando il parco cambiò gestione Mirabilandia , nel 1997, si cercò di adeguare la struttura ravennate agli standard tipici dei parchi divertimento europei. Nel 2001, il logo, da rosso e giallo che era, diventò blu e giallo. Nel 1999 appaiono le imponenti scenografie e le tematizzazioni raffiguranti mondi esotici e fantastici, per lo più legati al mondo dell’avventura: la piazza d’ingresso viene tematizzata in stile piratesco e viene chiamata Baia dei Pirati.

Anche i ristoranti Mirabilandia hanno una tematizzazione analoga (come la Locanda del Faro). Il 2000 vede la costruzione del nuovo roller coaster Katun, con una circostante scenografia dal grande impatto visivo (la “Città di Sian Ka’an“, con architetture della civiltà precolombiana Maya). Nel giugno 2003 viene inaugurata Mirabeach, area acquatica tematizzata in stile caraibico e con giochi idraulici.  Viene allestita nel 2006 Ghostville, il treno fantasma in stile horror/western. Nel 2007 prende posto l’attrazione Raratonga che, sebbene semplice come concezione ludica, esibisce una tematizzazione di rilievo. Arriva la grande shooting dark ride Reset nel 2008, assieme all’attiguo percorso pedonale esterno.

Sul fronte delle attrazioni il launched coaster iSpeed sostituisce Sierra tonante dal giugno 2009.

Il 26 aprile 2011 A Mirabilandia , per una scelta di marketing, viene eseguito l’ultimo giro su Ghostville, che nel corso della stagione viene trasformato in un percorso a piedi invece che su vagoncini, con il nome di Phobia. Successivamente, nel 2016 con la nuova tematizzazione “Far West Valley” subisce un restyling chiamandosi “Legends of Dead Town”, oppure semplicemente “Dead Town”, la Casa del Terrore più Grande d’Europa.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Come possiamo aiutarti?